Torna all'elenco
Esperimenti in mini-kit

FunFlyStick

GI_FunFlyStick
Prezzo:
20,00 €
Quantità:

Nel 1747 Benjamin Franklin ricevette a Philadelphia un regalo da Peter Collinson, un suo amico di Londra. Il regalo era un tubo di vetro. Da lì Franklin si appassionò all'elettricità, e a lui dobbiamo il parafulmine e il concetto di carica positiva e negativa.
L'entusiasmo di Franklin è evidente nella sua risposta a Collinson

Il vostro gentile regalo di un tubo elettrico, con istruzioni su come usarlo, ci ha messi tutti a fare esperimenti elettrici, nei quali abbiamo anche osservato alcuni fenomeni che pensiamo siano nuovi. Non sono mai stato impegnato prima in studi che assorbissero così tanto la mia attenzione e il mio tempo (28-3-1747).

Il tubo di vetro strofinato con la seta era infatti un piccolo ma potente generatore di elettricità.
Lo studio dell'elettricità si sviluppò tantissimo negli Stati Uniti, basti menzionare il nome di Thomas Edison. Un altro inventore, Robert J. Van de Graaff, negli anni trenta costruì un generatore colossale – il generatore di Van de Graaff – per lo studio dei nuclei atomici. Ora si trova al Museo della Scienza di Boston, e i suoi fulmini sono il pezzo forte del “Teatro dell'Elettricità”. Versioni più piccole del generatore sono da allora presenti per uso didattico nei laboratori di molte scuole.

Da alcuni anni, prodotta dall'impresa americana UnitechToys, è disponibile la bacchetta elettromagica “FunFlyStick”. Essa è al tempo stesso la versione tecnologica del tubo di vetro di Franklin, e la versione maneggevole del generatore di Van de Graaff.

Fa parte della serie di prodotti per il  "Laboratorio Semplice".

Nessuno ha ancora scritto una recensione su questo prodotto

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più

Tradizione e rivoluzione nell'insegnamento delle scienze