I conduttori di elettricità

Otterden 1729 – è una mattina di luglio in Inghilterra, in un villaggio sulla strada tra Londra e Canterbury. Nella casa di campagna dei Wheler c’è parecchio movimento. Granville, il terzo figlio di Sir George (il padrone di casa), sta aiutando il signor Stephen Gray a fare un esperimento di elettricità.

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: ,

La lattina a vapore

Alessandria d’Egitto, primo secolo. In quel tempo, il grande paese degli egiziani è un’importante provincia romana. La sua capitale, Alessandria, è una delle città più importanti del mondo. Un grande faro si erge oltre i 130 metri d’altezza all’ingresso del porto, visibile a quasi 50 chilometri di distanza. Un altro grande “faro” di questa capitale multietnica è la Biblioteca. 

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: ,

La siringa di Davy

Penzance, 1796 circa – Nella retrobottega della farmacia di questo piccolo villaggio della Cornovaglia lavora come apprendista un ragazzo di nome Humphry Davy. Vive con la mamma e la sorella, perché il papà è morto da alcuni anni. Gli piace raccontare storie di sua invenzione ai bambini del quartiere e fare esperimenti di chimica in soffitta.

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: ,

Bolle sospese al birrificio

Leeds 1767 – Joseph Priestley ha trentaquattro anni, è un ministro protestante un po’ alternativo. È molto attivo nell’educazione e ai parrocchiani insegna la grammatica e soprattutto le scienze (comprando anche strumenti scientifici).

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: ,

Il microscopio goccia

Delft, Olanda 1660. Il signor Antoni Leeuwenhoek è un impiegato presso il comune, e un bel giorno legge il libro “Micrographia”, un grande libro illustrato dell’inglese Hooke. I disegni con le osservazioni al microscopio sono così belli – con pulci grandi come rinoceronti corazzati, e zanzare le cui ali sembrano vetrate di cattedrali – che Antoni decide di fare anch’egli osservazioni al microscopio.

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: ,

Il cannone di elettroni

South Dakota, 1901 – Da una decina d’anni questo stato nelle grandi pianure fa parte degli Stati Uniti d’America. Su questa terra, che prende il nome dalle tribù dei nativi Sioux o “Dakota”, sono arrivati nell’800 molti immigrati, soprattutto dalla Norvegia, mossi dalla povertà e dalle persecuzioni religiose. 

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: ,

Cannucce, lattine e aeroplani

Bucarest 1904. Il giovane Henri Coanda (ha vent’anni) viene mandato dall’esercito in Germania, a studiare in una scuola militare. Sin da bambino è affascinato dal vento, dal volo, e per l’esercito rumeno costruisce un aeroplano-missile.
Ma Henri non si trova poi molto bene nell’artiglieria, e presto abbandona l’esercito emigrando in Francia, a studiare e costruire aeroplani.

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: ,

Spazzascienza a la playa

Mileto, VI sec. a.C. – Il filosofo e matematico Talete aveva la sua scuola in questa antica città greca sulla costa dell’odierna Turchia. Ma spesso stava in spiaggia, dove usava la geometria per calcolare la distanza delle navi, e disegnava figure sulla sabbia.
Poi da sotto l’oleandro arrivava il suo allievo Anassimandro che piantava l’ombrellone e costruiva meridiane (orologi solari inventati dai babilonesi). All’ora giusta, tutti a fare il bagno! E mentre discutevano se l’acqua fosse il principio primo di tutte le cose, forse facevano anche esperimenti e giochi subacquei.
Alla fine della giornata guardavano il sole tramontare sul mare.

Seguendo il loro esempio, questa spazzascienza estiva propone un mix di esperimenti da fare al mare, nel cortile, in spiaggia, sott’acqua, in vacanza insomma!!! Le vacanze sono un

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: , ,

La spazza-digestione

Mackinac Island, 1822: una piccola isola situata nel Lago Huron, uno dei Grandi Laghi che dividono Stati Uniti e Canada, nello stato americano del Michigan. Nell’ospedale locale lavora il dottor William Beaumont, per anni medico nell’esercito. Il 6 giugno comincia a curare un trapper (una specie di cacciatore) di nome Alexis St. Martin, feritosi accidentalmente all’addome da un colpo di moschetto: la ferita è più grande del palmo della mano, e interessa un polmone, due costole, e lo stomaco. 

Leggi l'articolo completo

Parole chiave:

Bicchieri e bottiglie elettriche

Leida, 1745. Siamo in una piccola città dell’Olanda, che somiglia un po’ alla nostra Venezia, con tanti canali. I fratelli Jan e Petrus Musschenbroek portano avanti la loro officina, all’insegna de “La Lampada d’Oriente”. È l’attività di famiglia. Una volta fabbricavano lampade e candelabri d’ottone, poi lo zio Samuel cominciò a costruire telescopi, microscopi, siringhe. Ora Jan e Petrus vendono strumenti scientifici in tutta Europa.

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: ,

Il tubo elettrico

Philadelphia, 1747. In quel tempo gli Stati Uniti d’America non esistevano, c’erano “Tredici Colonie” dipendenti dall’Inghilterra.
E dall’Inghilterra un signore americano, il tipografo Benjamin Franklin, ricevette un regalo. Franklin aveva quarant’anni ed era molto attivo, aveva fondato la biblioteca e la caserma dei pompieri nella sua città.

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: ,

Vedere è ricevere

Graz, estate del 1600. Johannes Kepler, ventinovenne insegnante di matematica e astronomia,  costruisce nella Piazza del Mercato un grande strumento di legno e tendaggi neri, per osservare e misurare una imminente eclissi di sole.

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: , ,

Il CD-spettroscopio

Monaco di Baviera, 1801. Un ragazzo lavora come apprendista nella bottega di un vetraio costruttore di specchi. Ha quattordici anni, e dall’età di undici è orfano dei genitori. Nella bottega lavora senza paga e con poco da mangiare. Solo alla domenica può frequentare un po’ di scuola.

Leggi l'articolo completo

Parole chiave: , ,
Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo con l'uso del sito dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più